Mondaino si trova a 420 metri di altitudine tra le colline, al confine tra la regione dell’Emilia Romagna e quella delle Marche. Da tale altezza si può ammirare una magnifico panorama: il mare Adriatico da un lato e la zona del Montefeltro dall’altro. Mondaino nell’arco dei secoli venne definito il monte del daino e anche il monte di Diana, quest’ultima era la dea della caccia, si narra che qui avesse avuto un tempio molto importante.

Famosa è la festa che si celebra ogni anno in questo Paese: “Il Palio de lo Daino”, definita una ricostruzione storica delle antiche feste di epoca medioevale e più precisamente tali festeggiamenti vogliono ricordare il giorno nel quale in un terreno di Mondaino il Conte Federico del Montefeltro si riconciliò con Sigismondo dei Malatesta e fecero una festa di pace con allegria.

Durante questa manifestazione si possono ammirare contrade di borgo, il castello nel suo splendore, Contado e Montebello. Ci sono inoltre ricostruzioni minuziose di arti e mestieri assai antichi, spettacoli suggestivi con i falconieri, menestrelli che parlano in rima in lingua latina, alchimisti, cantori goliardici, saltimbanchi infine giullari e streghe in un ambiente caratterizzato da luci, penombre e abitanti vestiti d’epoca.

Il turista potrà sentirsi nel quindicesimo secolo assaporando gustose prelibatezze nelle tipiche taverne e rustiche osterie delle strette vie. Al di là delle mura un territorio ricco di flora e fauna, rurale in certe zone e quasi selvaggio in altre: un sorprendente territorio a pochi chilometri dal mare.

In particolare si possono ammirare i calanchi, gole nelle quali scorrono dei torrenti e rii dalle quali derivano i nomi delle vallate, tra le quali: Val Mala, Val Ventena, sorgenti del Tavollo. Campi verdi, con un prato pettinato dal vento dove si elevano splendidi ulivi dalle forme più strane. Case di sasso nelle campagne e qualche frantoio funzionante nel periodo autunnale.

sito web: Mondaino

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *